Sadali

Bikingtour 2004 Isola Sarda

barra.gif (1564 bytes)

E' l'unica volta che abbiamo sballato l'itinerario, fortunatamente era il primo giorno e questo in pratica era il giro di prova. L'esperienza ci servita per ricordarci sempre che nonostante l'attenta preparazione degli itinerari e la strumentazione che avevamo a disposizione, quello che poi avremmo trovato sul territorio poteva non corrispondere alle nostre aspettative. Difatti si creato un problema probabilmente per poche decine di metri. Tanto ci mancava per raggiungere la bella carrareccia che da Esterzili porta a Seui attraversando il versante nord del Monte Lusei. Noi provenivamo da Sadali e volevamo attraversare il Rio che prende il nome dal paese per raggiungere quell'area. La valle impervia, la vegetazione alta, il sentiero scomparso e si trasformato in una parete rocciosa invalicabile. Dopo avere rinunciato a questo percorso, nel risalire faticosamente la valle in direzione di Sadali, abbiamo visto che eravamo molto vicini alla carrareccia che cercavamo. Purtroppo quando mancano pochi metri nei sentieri delle mappe non sempre questi brevi tratti mancanti di territorio si rivelano come facilmente superabili.   Un po' delusi per questo primo fallimento abbiamo puntato le nostre biciclette verso una zona a nord di Sadali dove si trova la Grotta de is Janas e il canyon Su Stampu e su Turruru che abbiamo
visitato.

Cascata di Sadali Sadali - Su stampu e su Turrunu

barra.gif (1564 bytes)

Isola Sarda 1997-2004 - Associazione Culturale Ciberterra - Responsabile: Giorgio Plazzotta
I contenuti appartengono ai rispettivi autori - Tutti i diritti riservati
The contents belong to the respective authors - All rights reserved